A- A A+

Cronache del Mezzogiorno

di  ISABELLA FAGGIANO -- 28 agosto 2004

Piazza San Francesco: rimosso il chiosco della vergogna

Facendo seguito al deliberato assunto dalla Giunta Comunale, ieri si è proceduto alla rimozione del chiosco ed al ripristino della pavimentazione originaria nella Piazza San Francesco d'Assisi sita nel centro della città di Salerno.

Circa un mese fa infatti, la stessa Giunta Comunale, espresse parere favorevole all'installazione del chiosco. Inizialmente, fu stabilito che il chiosco fosse situato verso la fine della stessa piazza; il gestore della attività, fece però domanda alla Giunta comunale, di istallare il chiosco circa 50 metri più avanti. Dopo una perizia puramente tecnica, la richiesta del privato fu accolta, ed in pochi giorni fu eretta la struttura, proprio di fronte alle scalinate del Liceo Classico "Torquato Tasso", sito nella stessa piazza San Francesco.
    Subito si sollevarono numerose polemiche: l'ubicazione del chiosco, infatti, non garantiva una sicura evacuazione agli allievi del Liceo, in caso di emergenza imminente.

Ad aprire una forte discussione fu soprattutto l'Avvocato Roberto Mignone, Presidente della Associazione ex-Allievi Liceo Tasso.

Il Presidente espose le sue lamentele, invitando, gli Enti competenti, ad una più profonda riflessione sull'argomento. Inviò subito una lettera alla Giunta Comunale chiedendo una pronta rimozione del chiosco.

distanza di meno di trenta giorni, l'Avvocato Roberto Mignone esprime grande compiacimento, anche a nome di tutti i Soci dell'Associazione ex-Allievi Liceo Tasso, per la delibera assunta in merito alla delocalizzazione del chiosco installato nella piazza salernitana.

Il Presidente inoltre, spende alcune parole per sottolineare l'efficienza del Comune: "La decisione della Giunta Comunale, è risultata, a mio parere, saggia e tempestiva. Pertanto ritengo opportuno denotare la particolare attenzione che l'amministrazione presta alle esigenze cittadine ed alle indicazioni che provengono da Enti e privati."

Il Sindaco di Salerno, Mario De Biase, approfittando dell'accaduto, comunica a tutti i cittadini, le iniziative del Comune, in merito alla localizzazione di chioschi: "Al di là della vicenda di Piazza San Francesco, per cui è stata effettuata la rimozione della struttura, a causa della mancanza dei veri presupposti, è necessario evidenziare il lavoro svolto dalla stessa Giunta Comunale; per l'installazione di chioschi simili, in parchi, spazi verdi ed aree pedonali della città. Lo scopo - aggiunge il primo cittadino della città di Salerno - è quello di sviluppare una preziosa collaborazione tra imprenditori privati ed interessi pubblici".  Il Sindaco, per sottolineare ulteriormente l'ottimo operato svolto dalla Giunta Comunale, commenta la situazione odierna: "Nonostante l'Amministrazione locale risenta molto, in questo particolare periodo, di grandi tagli alle risorse da parte del Governo Nazionale, per la manutenzione del verde pubblico e dell'arredo urbano, il Comune è comunque sempre disposto a mostrare il suo interesse per questo settore. Il lavoro svolto, ha infatti suscitato, in numerosi casi, ampi apprezzamenti da parte dei cittadini". Una conferma alle parole del Sindaco, può essere offerta dalla villa comunale "Mariele Ventre", che ha riscosso grande successo tra coloro che frequentano la zona per momenti di svago ed aggregazione sociale.

Tutti i salernitani, accettano infatti, sempre con grande piacere la promozione di spazi verdi pubblici, che consente ai loro bambini, di trascorrere alcune ore della giornata in ambienti sani e puliti.

Isabella Faggiano